SCREEN

Layout

Cpanel

Rod Decupage

24/10/01

di Fabrizio Moglia

Idee "strampalate".

.

Che i Rod makers siano a dir poco bizzarri non è una novità e per non uscire dai canoni estrosi che li caratterizzano ho messo a punto un sistema di personalizzazione delle canne piuttosto semplice e d’effetto. L’idea nacque da un’immagine vista su un vecchio numero di una rivista americana in cui faceva bella mostra di se una canna decorata con piume.

.

Dopo svariati tentativi con i vari tipi di colle disponibili ero sul procinto di smettere quando chiesi info alla mia mamma che, da parecchi anni, si diletta con il decoupage. Quando mi spiegò la tecnica con cui “decoupava” le Sue scatole e scatolette rimasi colpito dalla semplicità ma perplesso sulla fattibilità su un fusto di grafite.

Il primo problema era individuare diverse piume di piccole dimensioni, di diversi colori, con il calamo decisamente sottile e con le barbule morbide. Alcuni esempi possono essere il gallo, la gallina, la faraona naturale e tinta, anatra mandarina naturale e tinta, gallo della giungla ecc.

Il secondo problema era l’individuazione della giusta miscela tra la colla, normalissimo Vinavil, ed acqua. Se la brodaglia era troppo liquida non incollava e non stendeva le piume sul grezzo, se troppo densa non si riusciva a tirare con il pennello. Gli esperimenti portarono alla conclusione che il mix migliore consiste in ¾ di Vinavil ed ¼ di acqua.
I pennelli impiegati sono quelli a setole sintetiche del n° 4.

.

Si iniziano a disporre le piume dall’alto al basso ed ogni singola piuma va incollata sul grezzo tramite il pennello, va fatta asciugare prima di passare alla successiva. È un’operazione piuttosto laboriosa ma se fatta contemporaneamente su più canne non ci sono tempi morti.

.

Un accorgimento importante è quello di tener conto dello spazio necessario per inserire l’anello fermamosca con le relative legature. La legatura superiore del hook keeper deve coprire la parte inferiore del nostro “disegno”.

.

Alla fine di tutta la decorazione, del fissaggio con legature del fermamosca è consigliabile fare ancora una legatura più in alto rispetto al termine superiore dell’immagine.


La verniciatura finale deve essere fatta tramite colla bicomponente trasparente e ad essiccazione lenta avendo l’accortezza di porre il grezzo su un congegno rotante che permetta alla colla di distribuirsi uniformemente su tutta la decorazione.


A tutti i pazzi che si cimenteranno ... . In bocca al lupo.

Fabrizio Moglia


© PIPAM.com

.... NEWS !!!