SCREEN

Layout

Cpanel

Candy Candy


Costruzione testo e foto di Alberto Galeazzo (Faina)
 


USO
La surf candy è una imitazione molto conosciuta nella ambito della pesca a mosca in mare. Imita in maniera molto realistica piccoli pesci (sand eels, bay anchovies, glass minnows e per le nostre acque egregiamente le acciughe e i latterini), resiste ai numerosi attacchi da parte dei predatori permettendoci di pescare senza doverla cambiare ad ogni cattura, e si “lascia lanciare” senza troppe difficoltà.
L’originale è stata inventata dall’americano Bob Popovics molti anni fa e da allora ne sono state costruite molte varianti. Questa ne è un esempio.
L’idea di assemblare i materiali in questa maniera mi venne qualche mese fa leggendo un articolo di Antonio Rinaldin in cui presentava la sua “DNA”. Da quell’artificiale ho preso l’idea di fare un supporto con il Super Hair per intrappolare le fibre di Ep Sparkle, che altrimenti dopo pochi lanci si sarebbero attorcigliate.
L’Ep SParkle è un materiale innovativo che anche con poca luce rilascia bagliori che risultano molto adescanti, è molto morbido (da qui l’idea di un supporto, anzi due uno nella parte sotto e uno più scuro nella parte superiore dell’artificiale), ed è stato messo in commercio dal famoso (soprattutto negli States) pescatore italiano Enrico Puglisi.
Un’altra caratteristica che a mio avviso deve avere un’imitazione di pesce foraggio è l’esilità (soprattutto immersa in acqua, e non all’aria bagnandola con dell’acqua).
Molto spesso molte imitazioni di questo genere sono stupende al morsetto (anche bagnandole) , ma poi, per i materiali con cui sono costruite, o per il taglio errato dato ai materiali, una volta immerse prendono tutt’altra forma, quasi sempre si allargano ed ecco che l’esilità tanto cercata decade.
Il predatore si concentra sugli occhi, sul rosso delle branchie, e sui flash creati dai pesciolini in fuga, tutte cose che in questo artificiale si trovano.
Il nome mi sembra proprio adatto per questa imitazione, Candy Candy, mi ricorda delle caramelle molto dolci o la protagonista (altrettanto dolce) di un cartone animato che vedevo da piccolo, e i predatori sembrano proprio volerla mangiare con ingordigia (non di rado la ingoiano completamente).
Dimenticavo che l’ho ampiamente testata su palamite, sgombri, lanzardi, sugarelli, lampughe, tombarelli., leccie amia, ma credo possa essere usata con successo con molti altri predatori.


COMPONENTI DRESSING
Amo: Mustad 34007 dal 1/0 all’8 per questa imitazione ho usato la misura del 4
Filo m.: Unimono Fine/Cleare size 4
Codina: --
Sotto corpo: --
Corpo: Super Hair Pearl White, Ep Sparkle 14 Holographic Silver, Super Hair Verde oliva
Dorso: Ep Sparkle 06 Chartreuse e Ep Sparkle 13 Purple miscelati
Torace: --
Anellatura: --
Ali: --
Hackle: --
Sacca Alare: --
Zampe: --
Antenne: --
Antialga: --
Testa: Colla Epossidica di Enrico Puglisi ACCESSORY 104 1 MINUTE EPOXI, ACCESSORY 105 30 MINUTE EPOXY, EP Sparkle 02 Pearl
Occhi: : Adesivi, piatti, Silver con pupilla nera
Branchie: Pennarello indelebile rosso

 
PASSAGGI COSTRUTTIVI
1)
Bloccare il filo di montaggio a ¾ dell’amo. Bloccare il Super Hair Pearl White. Fare attenzione a non mettere troppe fibre.
2)
Fissare delle fibre di Ep Sparkle 14 Holographic Silver sopra al Super Hair Pearl White.
3)
Bloccare il Super Hair Verde oliva. Fare attenzione a non mettere troppe fibre.
4)
Bloccare un ciuffo di EP Sparkle 02 Pearl. Avvolgerlo su se stesso facendolo ruotare tra pollice ed indice, creando un grosso unico filamento.
5)
Portarsi con il filo di montaggio a due/tre millimetri dall’occhiello. Avvolgere l’ EP Sparkle 02 Pearl per tutta la lunghezza dell’amo.
 
6)
Passare con il filo di montaggio dall’occhiello fino alla curvatura dell’amo e ritornare presso l’occhiello dell’amo cercando di dare una forma cilindrica al tutto. Annodare il filo di montaggio e tagliarlo.
 
7)
Ricoprire l’addome/testa dell’artificiale con colla epossidica 1 minuto. Cercare di posizionare la colla anche dopo la curvatura dell’amo, (sono sufficienti pochi millimetri), questo per evitare che le fibre in fase di lancio si attorciglino sul gambo…
 
8)
Incollare gli occhietti adesivi.
 
9)
Con un pennarello indelebile di colore rosso disegnare le branchie.
 
10)
A ridosso dell’occhiello bloccare il filo di montaggio. Fissare delle fibre miscelate di Ep Sparkle 06 Chartreuse e Ep Sparkle 13 Purple mantenendo (in base alla miscela dei colori ovviamente cambieremo tonalità al dorso).
 
11)
Aiutandoci con l’annodatore bloccare il filo di montaggio
 
12)
Ricoprire il tutto con EPOXI 30 MINUTE. Posizionare sul rotary e attendere l’asciugatura del’epoxi. (cercare di posizionare la colla anche dopo la curvatura dell’amo, questo per evitare che le fibre in fase di lancio si attorciglino sul gambo…)
 
13)
Sagomare con le forbici le fibre. Ecco la nostra dolcissima CANDY CANDY finita che creerà qualche fastidioso mal di denti ai nostri amici pinnuti…
 
NOTE
Ci si può sbizzarrire con i colori del dorso dell’artificiale viste anche le tante tonalità che il pesce foraggio assume a seconda del colore del cielo e dell’acqua che lo circonda.

PIPAM Shop ...

Novità - 1000mosche.it

scarponcini
1000mosche LEN202 N 1
Occhiali galleggianti & polarizzati FLOATY - gialli
Leggi tutto...